SAN PATRIZIO… E LA BIRRA VERDE

SAN PATRIZIO... E LA BIRRA VERDE

SAN PATRIZIO… E LA BIRRA VERDE

Avrai sicuramente sentito parlare della festa di San Patrizio, che nasce in Irlanda e negli anni si è diffusa in tutto il mondo. Il verde che regna incontrastato, le parate, la gioia. Come non pensare a un piccolo leprecauno con il cappello, alla pentola d’oro alla fine dell’arcobaleno?

La festa di San Patrizio è fiorita dalla storia di un paese, da leggende…da un uomo che non era irlandese e che non si chiamava Patrick. Allora di cosa stiamo parlando? E che cosa c’era la birra? Oggi, un buon boccale di birra è fondamentale per completare questo clima festoso.

SAN PATRIZIO... E LA BIRRA VERDE

Incredibile, perché San Patrizio è una festa dalle origini religiose. San Patrizio nacque nel 387 d.C con il nome di Maewyn Succat, da una nobile famiglia inglese. Si narra che fu rapito da bambino e venduto come schiavo ad un pastore irlandese. Dopo anni di vita massacrante, riuscì a fuggire e cambiare la sua esistenza. Imparò il Gaelico e andò a studiare in diversi paesi, finendo con il prendere i voti. In questi anni il suo nome divenne Patrick e quando tornò in Irlanda, la terra in cui era cresciuto, lo fece come vescovo. In missione per conto della Chiesa, era tornato per far conoscere il Cristianesimo e segnò una svolta storica per l’intero paese.

Il trifoglio, famoso simbolo dell’Irlanda, deve la sua fama proprio a San Patrizio, che lo utilizzò per spiegare la sua fede e il concetto di trinità. Gli irlandesi credevano che ogni foglia di quest’erba avesse un significato e la spiegazione dell’uomo giunse loro come un’illuminazione. Su questa scia, il vescovo poté fondare chiese, monasteri e nuove scuole.

L’uomo, che era ormai diventato quello che oggi chiameremmo un eroe nazionale, morì il 17 Marzo del 461 d.C. e da quel momento ogni anno si celebra l’anniversario della sua morte. Oggi è diventata una festa internazionale, piena di canti, balli e parate. Si è allargata ed evoluta con il tempo, ma, come detto, la birra esisteva fin dal principio. Ha origine antichissime, nasce nella Mesopotamia di cui abbiamo saputo a scuola. È facile presumere che anche a quei tempi fosse la bevanda della festa.

Tuttavia, si sa che religione e alcool non sono nate per avere un buon rapporto, soprattutto in data di Quaresima. Ebbene, sì. San Patrizio cade in un giorno delicato ma, si sa, la birra mette tutti d’accordo ed è riuscita a vincere anche questa battaglia: dal 1995 il governo irlandese ha disposto che i pub rimanessero aperti in onore della festa. In mezzo a giorni di digiuno e tradizione religiosa, San Patrizio rappresenta un’esplosione di festa e colori dove la birra scorre a fiumi!

E non semplice birra, ma birra verde! Ebbene sì, anche la nostra bevanda preferita si colora di verde per questa festività. Non poteva certo dare meno di tutti quei monumenti che, ogni anno per il Saint Patrick’s Day, si colorano di verde per omaggiare questa festa. In Italia, nel 2019, ne sono stati illuminati ben 16, tra i quali il Colosseo e la Torre di Pisa.

SAN PATRIZIO... E LA BIRRA VERDE

La birra riesce a porgere i suoi omaggi grazie a un medico, che nel 1914 inventò la birra verde da servire nella sua Club House a New York. In poche parole, Thomas Curtin voleva impressionare i suoi amici. Questa bevanda caratteristica si può consumare solo nel giorno di San Patrizio e solitamente è ottenuta aggiungendo ad una semplice Lager, o a una Golden Ale, degli sciroppi o dei liquori blu. Il gioco è fatto!

Se ami la birra, le feste e soprattutto il verde, il prossimo 17 Marzo potresti vivere un’esperienza unica!

Per tutto il resto dell’anno, noi del Birrificio Etienne siamo pronti ad accoglierti con la favolosa birra artigianale di nostra produzione! Vieni a trovarci per un boccale in compagnia! Siamo a Moglia (MN), in Via Garibaldi 36. Ti aspettiamo!



Contattateci per qualsiasi informazione